Promuovere un libro con il Crowdfunding

Promuovere un libro, o meglio promuovere il progetto di un libro, è da oggi un po' più semplice, grazie all'accordo di Simplicissimus con "Produzioni dal basso". L'idea è di sfruttare il crowdfunding per misurare l'interesse della comunità web verso la pubblicazione di un libro, ma anche per ottenere i fondi necessari per seguire il progetto in maniera professionale e per promuoverlo con successo.
Centrare tutti questi obiettivi contemporaneamente, in un momento come questo caratterizzato dalla crisi economica, potrebbe sembrare troppo anche per un progetto completamente web based. Eppure il nuovo accordo di Narcissus dimostra che spesso le buone idee unite ai mezzi digitali possono riuscire proprio mentre gli editori tradizionali tirano i remi in barca.
Ma che cos'è il crowdfunding? Partiamo da una definizione operativa. Wikipedia ci corre in aiuto (potete leggere la voce completa al seguente link): si tratta di una raccolta collaborativa di denaro attraverso la quale un gruppo di partecipanti decide di sostenere un progetto editoriale con l'obiettivo di sviluppare e promuovere un libro.
Attraverso questa strategia, l'autore può ottenere molteplici risultati contemporaneamente:
  • è in grado di misurare il grado d'interesse verso un progetto editoriale, supplendo alla mancanza diretta dell'editore. In questo senso, è un po' come se l'autore ottenesse una ricerca di mercato gratuita sul proprio lavoro;
  • è in grado di ottenere idee, riscontri e suggerimenti dalla comunità, migliorando ulteriormente il proprio progetto editoriale;
  • è in grado di ottenere finanziamenti diretti da dedicare alla creazione e promozione del proprio libro;
  • è in grado di promuovere il proprio libro [addirittura] prima che questo prenda forma scritta.
Il crowdfunding è quindi un progetto importante perché in grado di sostenere e favorire la produzione culturale indipendente in Italia, slegando gli autori dalle logiche di pubblicazione e di profitto degli editori tradizionali. Oltre a ciò, l'autore è supportato contemporaneamente dalla professionalità di Simplicissumus e da una comunità di persone pronte ad investire su di lui.
L'accordo tra Simplicissimus e produzioni dal basso dimostra che il periodo di grande cambiamento che sta attualmente affrontando l'editoria italiana è ricco di sfide ma anche di opportunità. In questo caso è bastato unire due servizi efficienti per creare una sinergia di cui potranno fortunatamente beneficiare moltissimi autori emergenti.
Segnalo di seguito il link alla pagina di crowdfunding di Narcissus e all'home page di Produzioni dal basso:

2 commenti:

Emanuele Properzi ha detto...

Molto interessante Stefano, io ho già "finanziato" un romanzo (Le uova degli angeli di Toni Carli con Produzioni dal basso), ora però questa sinergia con Narcissus sembra ancora più efficace
vedremo :-)

Stefano ha detto...

Ciao Emanuele. Sì, questo è il genere d'iniziative che possono far crescere gli autori indipendenti. Speriamo di vederne sempre di più :-)


Smetti di perdere tempo! Resta aggiornato sulle guide per monetizzare la tua arte!

E' Gratis:


!-- Codice per accettazione cookie - Inizio -->