Valutare un'opera d'arte online!

Parlando con diversi miei clienti mi sono reso conto di un'esigenza che spesso sorge quasi spontanea: come valutare un'opera d'arte? Vuoi per curiosità, vuoi anche per monetizzare dei quadri tenuti "in soffitta" per incongruenze con i nostri attuali gusti artistici, la valutazione di un'opera d'arte resta uno dei punti principali da risolvere per decidere se è arrivato il momento di mettere in vendita un quadro tenuto ormai da innumerevoli anni.
Come per molti altri casi simili, internet ci viene sicuramente d'aiuto, perlomeno rispetto a qualche decina d'anni fa quando l'unica strada percorribile era una costosa valutazione e perizia da parte di un critico e perito d'arte.
Per farci un'idea (seppure generica) può bastare infatti ritrovare una vendita recente di un'opera simile dello stesso artista.
Esistono numerosi siti di arte online che offrono una tale opportunità, ed anche se perlopiù si tratta di servizi a pagamento, la buona notizia è che non si va mai oltre una o due decine di euro (rispetto alle ben più costose perizie artistiche).
Ecco qualche sito di esempio dove è possibile reperire quotazioni d'arte:
Ovviamente si tratta di un elenco non esaustivo, quindi se avete qualche segnalazione da aggiungere all'elenco potete semplicemente inviarla tramite i commenti: provvederò al più presto ad aggiornare l'elenco presente nel post.

2 commenti:

ArtMethod ha detto...

Caro Stefano, è verissimo che questi siti sono una manna dal cielo per chi possiede un'opera d'arte e desidera conoscerne il valore. Questi repertori di battute d'asta stanno, infatti, portando un po' di trasparenza nel mercato...
Mi sento, tuttavia, di fare due precisazioni: la prima riguarda il prezzo. Non sempre le perizie o valutazione fatte ad opera di esperti sono carissime, hanno invece spesso cifre perfettamente abbordabili. La seconda e più importante osservazione riguarda la specificità del lavoro. Per farti un esempio calzante rivolgersi ad un perito esperto è come rivolgersi ad un dietologo per avere una dieta calibrata al seguito di una visita. Affidarsi, da non esperti, ai siti che elenchi è come copiare una dieta da una rivista... può dare qualche frutto ma potrebbe essere anche tutta sballata se non la sai dosare.
Perdonerai il paragone un po' frivolo ;-)
Mille complimenti per l'interessante blog

Stefano ha detto...

Chiaramente tutto va contestualizzato al tipo di opera che si desidera far valutare. Penso che il web arricchisca notevolmente le opportunità per chi desidera ottenere una prima quotazione spannometrica, ma anche per chi si occupa di tale mestiere in via specialistica.

In questo senso, internet è il luogo perfetto d'incontro tra la domanda e l'offerta. Nei fatti, in molti casi (quando l'opera dimostra il proprio valore) nasce spontanea l'opportuna esigenza di rivolgersi ad un professionista.

Penso pertanto che le cose non siano necessariamente slegate, e al contrario possano agire in modo sinergico, soprattutto nel momento in cui chi si occupa di valutare le opere professionalmente riesca a incontrare la nicchia di mercato con le necessità più specialistiche, dopo che una prima valutazione sui portali generalisti ha dato riscontro positivo.

Grazie mille per i complimenti! :-)


Smetti di perdere tempo! Resta aggiornato sulle guide per monetizzare la tua arte!

E' Gratis:


!-- Codice per accettazione cookie - Inizio -->