Curriculum Artistico: consigli e suggerimenti per centrare il successo

Il Curriculum Artistico è uno degli strumenti più semplici ed allo stesso tempo efficaci per ottenere attenzione e visibilità da parte del proprio pubblico di riferimento. Sia che tu svolga la professione di artista professionista, sia che tu faccia il musicista, lo scrittore o qualsiasi altro lavoro nel campo culturale, un curriculum artistico ben fatto fornirà un sostegno insostituibile alla tua carriera artistica.
Vediamo dunque una definizione pratica di curriculum artistico ed alcuni suggerimenti per renderlo maggiormente efficace. Che cos'è il CV Artistico? Come per qualsiasi altro mestiere, si tratta di un quadro completo sulle esperienze lavorative e professionali che hanno contraddistinto la carriera dell'artista sino ad oggi.
Perché questo strumento è così fondamentale in campo artistico? Perché rispetto ad altre tipologie di lavori nei quali si è maggiormente legati al "posto fisso", il professionista artistico è alla continua ricerca sia di buone commesse ed occasioni lavorative, sia d'importanti progressi nella propria carriera artistica. Diventa quindi evidente la maggior attenzione che un artista deve assegnare a questo importante elemento professionale, rispetto ad altri ruoli lavorativi.
Facciamo un esempio pratico: per un artista indipendente il curriculum artistico viene utilizzato costantemente per la ricerca di nuove gallerie d'arte, nuovi dealers o distributori delle proprie opere o nel caso si venga contattati da giornalisti e critici d'arte. Il CV artistico è quindi un vero passepartout per ogni evenienza che vada oltre il semplice scambio del bigliettino da visita.
Allo stesso tempo, queste persone utilizzano il CV per farsi un'idea veloce e abbastanza precisa dell'attività dell'artista (in modo da capire se si tratta di una figura di proprio interesse), pertanto il curriculum artistico dovrebbe essere semplice, chiaro da leggere e ben definito in ogni sua parte.
In linea generale, lo standard che si consiglia di utilizzare è quello di tipo internazionale europeo, che potete trovare facilmente su internet. Se volete sapere da dove partire, potete farvi una buona idea con l'elenco che trovate di seguito:
  1. Informazioni e dettagli personali. Rientrano in questa categoria, a titolo di esempio Nome, Cognome, Indirizzo, Contatto Telefonico, ect. (potrebbe risultare opportuno rendere visibile il nome ed il numero in ogni pagina del curriculum).
  2. Istruzione e formazione artistica. Qualsiasi tipo di formazione artistica, partendo da quelle classiche e riconosciute a livello statale, per arrivare poi a workshop, seminari e corsi più specifici.
  3. Premi e concorsi artistici. Qualsiasi tipo di premio o riconoscimento artistico abbiate ricevuto, elencato per ordine di tempo. 
  4. Esibizioni artistiche. L'elenco completo degli eventi artistici, delle mostre e delle fiere d'arte alle quali avete partecipato.
  5. Commissioni. Tutti i lavori che avete svolto su commissione, elencati in ordine di tempo.
  6. Collezioni. Ricordatevi d'inserire sia le collezioni pubbliche che private collegate alle vostre opere d'arte.
  7. Agente rappresentante o gallerista corrente. Più in generale, qualsiasi professionista del campo artistico che vi rappresenti o che vi stia facendo da agente artistico.
  8. Altre informazioni che vorresti aggiungere. 
Ognuno di questi punti deve essere trattato in modo esaustivo e con la massima trasparenza, cercando di mantenere la maggior obiettività possibile. Il curriculum artistico dovrebbe inoltre risultare sempre aggiornato (è ad esempio consigliabile inserire la data dell'ultimo aggiornamento).
Una volta che avrete terminato di redarre il vostro CV artistico, il consiglio è quello di utilizzarlo come punto di leva per il vostro talento nel campo dell'arte e dello spettacolo; ad esempio potete pubblicarlo online all'interno del vostro sito web, in modo da renderlo facilmente raggiungibile attraverso un link o tramite l'invio di una email.
Inoltre, questa semplice mossa vi sarà di enorme vantaggio per l'indicizzazione del vostro curriculum artistico tra i contenuti dei motori di ricerca; questo significa che quando qualcuno cercherà il vostro nome e cognome su Google troverà il vostro CV artistico tra i principali risultati offerti. 
Mettere subito in pratica questi semplici consigli vi darà un'ottima idea dei tipi di risultati che è possibile ottenere tramite la redazione ed il costante aggiornamento di un buon curriculum artistico, non solo in formato cartaceo ma anche su internet attraverso il corrispettivo digitale.



Nessun commento:


Smetti di perdere tempo! Resta aggiornato sulle guide per monetizzare la tua arte!

E' Gratis: